Programmi Futuri

Risoluzione inaugurale del consiglio internazionale al vertice per la pace (ISCP)

7-11 febbraio - Lotte World Hotel, Seoul, Corea del Sud

Come partecipanti al Summit Mondiale 2019 sponsorizzato dalla Universal Peace Federation e convocato a Seoul, Corea del Sud, dal 7 all'11 febbraio 2019, sul tema "Affrontare le sfide critiche del nostro tempo: interdipendenza, prosperità condivisa e valori universali", affermiamo l'urgente necessità di una leadership responsabile e di un buon governo per creare un mondo di pace duratura, un mondo in cui le persone di tutte le nazionalità , etnie, culture e visione del mondo possano convivere nel rispetto reciproco, nell'armonia e nella cooperazione come un'unica famiglia con Dio.

Plaudiamo alla leadership della D.ssa Hak Ja Han Moon e del suo defunto marito, il reverendo Sun Myung Moon per la loro visione e il loro lavoro nel corso di molti decenni per creare "una famiglia con Dio", e riconosciamo i contributi alla pace che sono stati raggiunti attraverso la Universal Peace Federation, una ONG con status generale consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite.

Ci siamo riuniti in Corea, nell'anno del centenario del Movimento indipendentista del 1° marzo, e sosteniamo il popolo coreano nella sua ricerca della pace e della riunificazione della penisola coreana.

In qualità di attuali ed ex capi di Stato, di governo e di leader mondiali di diverse nazioni e sistemi politici, riconosciamo che l'umanità deve affrontare sfide serie che devono essere affrontate e superate attraverso la cooperazione, il rispetto reciproco e l'impegno per i valori universali.

Viviamo in un mondo interdipendente. Nessuna nazione e nessun governo esiste isolatamente. Molti dei nostri problemi più difficili: terrorismo, criminalità informatica, cambiamento climatico, povertà, disuguaglianza, insicurezza alimentare, conflitti, sono di natura transnazionale. Dobbiamo lavorare insieme in collaborazione per risolvere i problemi globali, regionali e nazionali. Inoltre, al fine di attuare un approccio globale alla pace e allo sviluppo, dobbiamo lavorare in vari settori della società, tra cui il governo, la società civile, le organizzazioni religiose, il mondo accademico e il settore privato.

Gli uomini e le donne che sono stati capi di Stato e di governo sono qualificati in modo unico per portare la loro saggezza ed esperienza nella ricerca di soluzioni ai problemi più gravi dell'umanità e nello sforzo di fornire raccomandazioni ai governi nazionali, alle organizzazioni intergovernative, alle associazioni regionali di nazioni come l'Unione europea, le Leghe arabe, l'ASEAN e le Nazioni Unite, che offrano un percorso di pace e prosperità reciproca per l'intera famiglia umana e le generazioni a venire.

In questo giorno, 8 febbraio 2019, in occasione della plenaria di apertura del Summit Mondiale 2019, sosteniamo la proposta di istituire una nuova associazione di capi di Stato e di governo attuali ed ex, noti provvisoriamente come Consiglio Internazionale al Vertice per la Pace (ISCP). L'ISCP opererà di concerto con l'Associazione internazionale dei parlamentari per la pace (IAPP), l'Associazione interreligiosa per la pace e lo sviluppo (IAPD) in tutto il mondo. A seguito di questo programma inaugurale, l'UPF convocherà programmi ISCP inaugurali a livello regionale e nazionale per tutto il 2019; la prima Assemblea Mondiale dell'ISCP sarà convocata nel 2020, tra un anno. Accogliamo con favore l'inaugurazione di questa iniziativa e confidiamo che contribuirà notevolmente ad una pace duratura per l'intera famiglia umana.

Firmato questo giorno, 8 febbraio 2019, a Seoul, Corea.

 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.