Associazione internazionale per la pace e lo sviluppo economico (IAED)

Ultima modifica: Venerdì, Marzo 26, 2021

Venerdì, Febbraio 7, 2020

L'Associazione internazionale per la pace e lo sviluppo economico (IAED) afferma il ruolo delle imprese, degli imprenditori e degli investitori nel rendere il mondo un posto migliore, affrontando le sue sfide più significative e promuovendo la pace nel mondo, la prosperità condivisa a lungo termine e lo sviluppo realmente sostenibile. La IAED incoraggia la leadership imprenditoriale in tutto il mondo a contribuire a rendere le nostre nazioni luoghi più sicuri e più prosperi in cui vivere, riducendo la povertà e creando opportunità per più persone di vivere in modo propositivo e significativo.


Risoluzione inaugurale dell'Associazione internazionale per la pace e lo sviluppo economico (IAED)

Noi sottoscritti, come partecipanti al Summit Mondiale 2020 sponsorizzato dalla Universal Peace Federation e dalla HJ Magnolia Global Foundation convocata a Seoul, in Corea del Sud, dal 3 al 7 febbraio 2020, sul tema "Interdipendenza, prosperità condivisa e valori universali - il ruolo della leadership imprenditoriale", affermiamo la nostra convinzione che gli imprenditori abbiano l'opportunità e la responsabilità di lavorare in collaborazione con altri settori della società per rendere il mondo un posto migliore , affrontando le sue sfide più significative e promuovendo la pace nel mondo, la prosperità reciproca a lungo termine e uno sviluppo veramente sostenibile.

Plaudiamo alla leadership del Dr. Hak Ja Han Moon e di suo marito, il defunto reverendo Sun Myung Moon, per la loro visione e il loro lavoro nel corso di molti decenni per creare "una famiglia sotto Dio". Ciò include la loro fondazione dell'UPF, una ONG con status consultivo generale presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite.

La leadership imprenditoriale ha contribuito a rendere il mondo un luogo di vita più sicuro e più prospero, riducendo la povertà e creando opportunità per più persone di quanto non sia avvenuto in qualsiasi altro momento nella storia umana, guidando innovazioni che hanno ridotto la carestia, migliorato l'assistenza sanitaria e costruito una rete di comunicazioni che unisce il nostro mondo in modi inimmaginabili anche pochi decenni fa. Riteniamo che il settore privato abbia un ruolo sempre più vitale da svolgere per sostenere la promozione umana e affrontare le sfide critiche transnazionali.

Proponiamo pertanto di inaugurare l'Associazione internazionale per la pace e lo sviluppo economico, un progetto della Federazione universale per la pace, per lavorare in collaborazione con il Consiglio internazionale per la pace, l'Associazione internazionale dei parlamentari per la pace, l'Associazione interreligiosa per la pace e lo sviluppo e l'Associazione internazionale dei media per la pace.

CONSIDERANDO che le imprese, attraverso investimenti che assumono rischi, partenariati pubblico-privato e programmi di responsabilità sociale, mirano a migliorare la vita di tutte le persone del mondo, anche delle più povere tra noi;

CONSIDERANDO che il persistere di indicibile miseria umana a causa della povertà, delle disuguaglianze, del degrado ambientale, del terrorismo e dell'insicurezza, tra le altre sfide, rischia di minare e persino invertire il progresso umano al quale le imprese hanno contribuito e continuano a contribuire;

CONSIDERANDO che tali problemi non possono essere attribuiti a nessun paese, ma nel mondo interconnesso a livello globale, che ci riguardano tutti e che le imprese dispongono di risorse e capacità di innovazione che rende il loro settore in grado di affrontare tali problemi in modo univoco, per garantire la prosperità reciproca a lungo termine per i cittadini del mondo;

CREDENDO, inoltre, che in un'economia mondiale interconnessa siamo tutti veramente collegati e che un mondo prospero e pacifico deve fondarsi su un nucleo morale di valori universali, affermiamo la nostra intenzione di lavorare insieme per creare una famiglia di nazioni, un mondo migliore di pace e di prosperità umana basato sui principi di "interdipendenza, prosperità condivisa e valori universali;

NOI SOTTOSCRITTI sosteniamo la proposta di istituire una nuova associazione di imprese, imprenditori, investitori, leader di pensiero, funzionari economici governativi, accademici di business school e altri cittadini interessati che sarà nota come Associazione internazionale per la pace e lo sviluppo economico.

Firmato oggi, 5 febbraio 2020, a Seoul, Corea del Sud.

Stampa