Quello che tu puoi fare è solo una goccia nell'oceano,
ma è ciò che dà significato alla tua vita
Albert Schweitzer      

Newsletter



Receive HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

We have 164 guests and no members online

Example of Section Blog layout (FAQ section)

Bergamo - 14 Maggio 2016

Uno spirito di sincera familiarità e fratellanza ha fatto da sfondo alla edizione 2016 della “Giornata Internazionale delle Famiglie” celebrata presso il Villaggio Hare Krishna di Chignolo d’Isola nella loro sala pubblica.

Questo ormai tradizionale momento dedicato al valore che la famiglia ha verso la costruzione della pace, è stato organizzato da UPF Bergamo in collaborazione con la Federazione delle Donne per la Pace (WFWP), la Federazione delle Famiglie per la Pace, La Tua Bergamo, la Comunità Islamica Bergamasca, la Comunità Ghanese di Bergamo, la Comunità Evangelica di Seriate, la Comunità Hare Krishna di Chignolo.

La corale della sezione giovani della Federazione delle Famiglie ha fatto da sfondo ed intrattenimento con diversi brani musicali molto apprezzati seguiti poi dal gruppo giovani musicisti della comunità Hare Krishna che hanno offerto alcuni brani tipici della cultura vedica.

10web
2web
3web
4web
5web
6web
9web
1/7 
start stop bwd fwd
 

Dopo il saluto ed il benvenuto della comunità ospitante, ha coordinato i vari interventi Carlo Zonato in rappresentanza della UPF Bergamo; sono intervenuti quindi i rappresentanti delle diverse fedi presenti: Adosco Comito per la Federazione delle Famiglie per la Pace; il pastore Samuel Ted Tetteh per la comunità della “Christ Victory Church” di Seriate; Marwa El Joulani moglie del presidente della Comunità Islamica Bergamasca; l’insegnante di cultura vedica Bhakty Lhabya insieme ad un giovane bramino. Molto apprezzata l’esperienza poi di Franca Oberti che ha dato testimonianza dei suoi 40 anni compiuti di matrimonio; inoltre hanno dato un loro saluto e messaggio anche Nicola Sisto de “La Tua Bergamo” e Anim Andrews presidente della comunità ghanese della provincia di Bergamo.

La sintonia sul tema della famiglia come “scuola d’amore e di pace” è stato, con le varie sfumature, il filo conduttore dei diversi interventi. Pur nella consapevolezza del grado di crisi che la famiglia vive, nella situazione attuale, tutti i presenti hanno manifestato non solo la speranza ma la necessità che la realtà sociale possa ritrovare nella famiglia formata da padre, madre e figli il suo punto fondante e di forza. Essere persone nuove per formare famiglie sane e forti nei loro legami d’amore e di reciproco sostegno; famiglie che sapranno ricreare il giusto legame tra le generazioni in modo da unire il passato, presente e futuro proprio nel legame armonico di nonni, genitori e figli.

A conclusione tutti i presenti hanno gustato una cena raffinata e salutare preparata dalla cucina esperta della comunità Hare Krishna. Uno speciale ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita di questo incontro.