Newsletter



Receive HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

Programmi Futuri

Bologna 10 settembre 2017 

Famiglia: Educazione e Benessere

Download volantino

We have 82 guests and no members online

Example of Section Blog layout (FAQ section)

Dichiarazione UPF Giornata Internazionale della Pace 2014

 

dichiarazioneupf

 

Giovedì, 4 settembre 2014

La Universal Peace Federation afferma l'annuale celebrazione della Giornata Internazionale della Pace, che si svolge il 21 settembre e sostiene le Nazioni Unite per l'avvio e la promozione di questa giornata dal 1981, quando è stata approvata la risoluzione dell'Assemblea Generale 36/67. Come indicato sul sito web delle Nazioni Unite, "Le Nazioni Unite invitano tutte le nazioni e i popoli ad onorare una cessazione delle ostilità durante questo Giorno, e invece di commemorare questo Giorno sulle questioni relative alla pace attraverso l'educazione e la sensibilizzazione pubblica ".

Il tema per la Giornata Internazionale della Pace 2014, in programma per il 21 settembre, è "I Diritti dei Popoli alla Pace".
Le varie sezioni dell’UPF di tutto il mondo sono invitati a onorare questa giornata e questo tema importante con programmi dedicati alla promozione della pace e dei diritti umani.

Il concetto di "diritto alla pace" è stato affermato dalle Nazioni Unite 30 anni fa, con la consapevolezza che la pace è necessaria come base per i diritti umani. Con questo in mente, l’UPF incoraggia le sue sezioni a enfatizzare i seguenti punti:

Responsabilità individuale: Insieme con i diritti umani, ci sono responsabilità umane. Perché i diritti umani possano essere onorati, rispettati e praticati, ogni individuo dovrebbe apprezzare e praticare la propria parte di responsabilità. Allo stesso modo, in modo che "noi i popoli" posano godere del "diritto della pace" è necessario che ognuno di noi lavori per costruire un mondo di pace, cioè, un mondo di rispetto reciproco e di cooperazione che va oltre le barriere religiose, etnici, culturali e nazionali.

Il matrimonio e la famiglia: il matrimonio e la famiglia sono i mattoni fondamentali della società. Quando la famiglia è sana e stabile, la società diventa sana e stabile. Quando marito e moglie si amano e si rispettano l'un l'altro, apprezzando completamente il valore la dignità, allora il rispetto dei diritti viene in maniera naturale. La famiglia è la scuola di etica e, in tale veste, la scuola dei diritti umani. Attraverso le buone pratiche genitoriali che sottolineano il valore, la dignità e i diritti di ogni essere umano, muoviamo il mondo verso la pace, una famiglia alla volta.

CooperazioneInterreligiosa: Per molte persone di fede, i diritti umani hanno la loro radice e origine nel nostro Creatore. Ci sono argomenti convincenti per ritenere che la comprensione ampiamente secolarizzata dei diritti dell'uomo ha il suo fondamento in nelle comprensioni spirituali e religiose degli esseri umani come intrinsecamente sacra, e ognuno ha lo stesso valore. Il concetto di diritti umani è un valore universale che viene affermato da tutte le religioni di tutto il mondo. Come persone di fede di tutto il mondo si riuniscono insieme in uno spirito di rispetto e di collaborazione reciproca, fanno passi necessari e significativi verso la costruzione di un mondo di pace duratura.

Il potere morbido avvicina alla pace: La prova dei limiti che il potere duro ci porti alla pace è molto diffusa. Anche se le opzioni militari possono a volte essere necessari per garantire i diritti umani, dovrebbero essere l'ultima risorsa. In questo momento della storia, l’approccio del potere morbido alla pace sono necessarie più che mai. In occasione della Giornata Internazionale della Pace, varie pratiche buone di "poteri morbidi" possono essere condivisi, promosse e moltiplicati.

In conclusione, l'UPF è orgogliosa di realizzare programmi per la pace in occasione della Giornata Internazionale della Pace 2014, concentrandosi sul tema dei "diritti dei popoli alla pace."