Quello che tu puoi fare è solo una goccia nell'oceano,
ma è ciò che dà significato alla tua vita
Albert Schweitzer      

Newsletter



Receive HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

We have 180 guests and no members online

Relazioni

San Marino, 16 Aprile 2011

Io partirò da un dato importantissimo, ricavato dal centro studi del Ministero della Pubblica Istruzione: oggi, in Italia, abbiamo nelle nostre scuole, asili, elementari e medie circa un milione di bambini stranieri su una popolazione scolastica di circa 7 milioni.

 

Read more: Intervento di Franco Bucarelli

San Marino, 16 aprile 2011

Tra i sette saperi fondamentali per un’educazione futura, Edgar Morin situa al quarto posto l’insegnamento dell’identità terrestre . A suo parere – ed è davvero difficile dargli torto! - il destino ormai planetario del genere umano è una realtà incontestabile ma spesso ancora sottovaluta nel senso comune. La conoscenza degli sviluppi dell'era planetaria che si dipaneranno lungo il XXI secolo e la coscienza dell'identità terrestre, che sarà sempre più indispensabile a tutti, dovrebbero infatti diventare obiettivi fondamentali dell'insegnamento, come di ogni educazione.

Read more: Brunetto Salvarani: Dialogo interreligioso e vita quotidiana

San Marino, 16 Aprile 2011


L'educazione dovrebbe comprendere un insegnamento primario e universale che verta sulla condizione umana. Siamo nell'era planetaria; un'avventura travolge gli umani, ovunque essi siano: devono indipendentemente dalla loro provenienza riconoscersi nella loro comune umanità, e nello stesso tempo devono riconoscere la loro diversità individuale e culturale. 

Read more: Giuseppe Malpeli: Coscienza etico sociale e nuovi modelli di cittadinanza multiculturale

Sesto S.G., 5 febbraio 2011

Con la determinazione di realizzare il massimo beneficio di tutti gli esseri senzienti che sono perfino più preziosi della Gemma che esaudisce tutti i desideri, possa io averli cari nel mio cuore in ogni istante.
Sempre, quando mi troverò con gli altri, possa io considerare me stesso come il meno importante di tutti e rispettosamente stimare tutti gli altri come più elevati con sincerità, dal profondo del cuore.

 

Read more: Giulia Niccolai: Le otto strofe della trasformazione mentale