Newsletter



Receive HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

Programmi Futuri

Roma 25 ottobre 2017

Inaugurazione Associazione Internazionale dei Parlamentari per la Pace

 

 

We have 118 guests and no members online

Relazioni

Discorsi

International Day of Families 2012

Relazione di Giuseppe Calì, Presidente UPF Italia

Darfo Boario Terme (BS) 19-20 maggio 2012
 

“Amore, sessualità e spiritualità”

 

Un equivoco molto comune

  •    Si vuole amare tutta la terra, abbracciare tutte le miserie del mondo, ma non si sa più amare la propria famiglia, la moglie, i figli, i vicini, i genitori anziani.
  •    L’amore comincia nella famiglia. L’amore universale non è che una parola vana per chi non ha imparato ad amare gli altri nella sua famiglia

Emancipazione?
Le idee attuali su sesso, famiglia e amore: da dove provengono? Sono veramente una evoluzione dei costumi?
Il naturalismo

  •  l’uomo è governato esclusivamente dalle leggi naturali (come gli animali)
  •   Darwin: L’uomo è un animale evoluto
  •   la sessualità è un istinto e l’amore è un istinto mascherato
  •    la libertà umana è un’illusione e  l’uomo è  governato dai suoi istinti o dai suoi riflessi condizionati.
  •   “tutto è Natura” – l’amore è un’esigenza biologica

L’umanesimo

  •   “L’uomo è la misura di tutte le cose” Protagora
  •    Autodeterminazione e libertà assolute dell’uomo  
  •    l’uomo è creatore di se stesso, in base alle sue scelte culturali, politiche e scientifiche.
  •    La “morte di Dio” ed il “superuomo” Nietzche 
  •    non esiste una natura umana (“l’esistenza precede l’essenza”), né alcun criterio assoluto di bene e di male. Sartre 
  •   “tutto è Cultura”  
  •  Ludwig Feuerbach (1804-1872)Quello che nella religione è ritenuto primario, - cioè Dio - in verità e in realtà, come ho già dimostrato, è secondario; Dio, infatti, non è che l’essenza dell’uomo proiettata. Quello che nella religione è considerato secondario - cioè l’uomo - deve essere proclamato primario e riconosciuto primario. [...] il Dio dell’uomo è l’uomo. Questa è la legge suprema dell’etica. E’ la svolta della storia mondiale.”  (Prefazione a L’Essenza del Cristianesimo).

Il liberalismo sessuale degli anni ‘60

  • In 30 anni scalza le fondamenta della famiglia, nemico comune di tutte le teorie. “Unione libera” contro matrimonio. La “famiglia” e le “famiglie”
  • Robert Wright (1955) L’animale morale. Siamo tutti geneticamente programmati per l’infedeltà
  •  Il rapporto Kinsey (zoologo) e l’avvallo dei comportamenti erotici marginali. “Sono stati osservati degli orgasmi su ragazzi di tutte le età, dai cinque mesi all’adolescenza”. “Un orgasmo è stato anche segnalato su una bambina di quattro mesi”. L’incesto può costituire un’esperienza di arricchimento per il bambino. 
  • Charles Fourier ed il comunismo sessuale

Sintesi “moderna” tra naturalismo e culturalismo

  • Il naturalismo rifiuta Dio e mette al suo posto la natura. L’umanesimo rifiuta Dio e mette al suo posto l’uomo.

1. L’uomo è il prodotto di un’evoluzione naturale (biologica) che ha subito senza nessun controllo cosciente da parte sua.
2. Per contro, da quando questa evoluzione naturale gli ha donato la coscienza (e la scienza), l’uomo può controllare la propria evoluzione.

  • “rivoluzione” o “involuzione” sessuale? “La rivoluzione sessuale non ha avuto luogo nel senso di migliorare la qualità delle relazioni tra gli uomini e le donne: ha soprattutto liberato la sessualità infantile, quella degli impulsi parziali - l’esibizionismo, il voyeurismo, il masochismo, il sadismo, la pedofilia, l’omosessualità,  nonché il rifiuto del senso della legge”. Tony Anatrella “Quando l’educazione sessuale inibisce la sessualità” in L’education sexuelle au temps du Sida
  • Sesso non è sempre amore. “Sembra che ogni emozione forte, e l’amore non è che una fra le altre, abbia il privilegio di stimolare il desiderio sessuale e d’incorporarlo”. Erich Fromm, L’arte di amare, Epi, 1968, p. 75-76. Ci sono moltissime stimolazioni al desiderio sessuale, al di fuori dell’amore sincero.
  •  Tesi femminista. “Nonostante molte persone pensino a torto che gli uomini e le donne siano l’espressione naturale di un piano genetico, l’identità sessuale è di fatto un prodotto del pensiero e della cultura umana, una costruzione sociale che crea la “vera natura” di tutti gli individui”  Dalla Conferenza delle Nazioni Unite sulle donne a Pechino nel 1995. Gli esseri umani sono “per natura”  bisessuali è l’ambiente sociale a farci optare per l’eterosessualità o per l’omosessualità esclusive


L’alienazione più profonda

  •  “Con la pillola, si può avere una sessualità normale senza procreazione, con l’inseminazione artificiale la procreazione ha luogo senza rapporto sessuale (...). Da un lato la coppia affettiva e sessuale - una donna che procrea, un uomo non-genitore e dall’altro lato, la società mediata dai dottori che possono collegare il desiderio di avere bambini alla disponibilità di donare lo sperma anonimo, controllato e gestito dalla “Banca dello Sperma”. In un certo senso, è tutta la società che feconda la coppia”. Pierre Simon, De la vie avant toute chose, Mazarine, 1990, p. 255, 221.
  •  “Oggi, si può essere incinte senza fare l’amore, prendere a prestito un ovocita da X, lo sperma da Y, fecondare il tutto in vitro, farsi impiantare l’embrione o farlo portare da un’altra donna. Forse non è lontano il tempo in cui una madre artificiale potrebbe sostituirsi ad una donna in carne ed ossa” . Élisabeth Badinter, L’un est l’autre, Odile Jacob, 1986, p. 300.  
  • L’utopia eugenetica e la clonazione.Con l’ingegneria genetica, [...] l’uomo prometeico ha acquisito il potere di orientare l’evoluzione della natura e della sua propria specie”. Le Monde, giovedì 30 giugno 1994. Pierre Chambon

Trend del pensiero moderno …

  •  La sessualizzazione forzata
  • Arte, erotismo e pornografia 
  • L’essere androgino
  • La multipartnership 
  • La società “pluriculturale” è diventata  “plurisessuale”. Equivalenza morale tra i diversi modelli sessuali 
  • Il contributo del potere mediatico ed i fini commerciali. L’uomo e la donna resi “consumatori”. Il mercato del sesso, della pornografia e di tutti gli annessi è il più grande al mondo.

"Scherzare col fuoco" …

  •  La sessualità è una forza molto difficile da controllare. Se non la si mette al servizio dell’amore, rischia di dominarci, di alimentare il conflitto interno e lo stress.
  • Dalla dipendenza infantile all’interdipendenza dell’adulto (evitando l’indipendenza). I legami emotivi che formano i rapporti sessuali possono essere controllati soltanto da  personalità ben strutturate. 
  • L’intrusione della sessualità nelle relazioni tra adolescenti crea una dipendenza affettiva molto potente, che impedisce il processo cruciale della formazione dell’identità. 
  • La coscienza deve parteciparvi riconoscendone il carattere positivo.

La sessualità originale. Come recuperare oggi l’elemento più importante per la nostra personalità ed il fondamento di una società più felice

L’unità dello spirito e del corpo.

  • Nella sua coscienza, l’uomo aspira all’amore vero, unico ed eterno
  • La sessualità è il fondamento della morale, perché è collegata al senso di vita e morte, nel punto più profondo della coscienza, da dove parte il concetto di bene e male. 
  • L’uomo possiede il sentimento innato del carattere sacro della sessualità. Più agisce contro questo sentimento, più la sua coscienza morale si incrina.

Legge naturale e legge spirituale.

  • La sede degli istinti è il corpo; la sede della libertà è lo “spirito” o la “coscienza”
  •  come il nostro corpo è governato dalle “leggi naturali”, la libertà del nostro spirito è guidata da  “leggi spirituali”  
  • Il principio superiore della legge spirituale, riconosciuto da tutte le grandi religioni, è quello di vivere per gli altri. La legge naturale, invece, ci spinge essenzialmente a cercare la nostra propria soddisfazione.

Il principio della crescita dell’amore.

  • La sfida dell’essere umano consiste nell’unire i suoi ideali e i suoi impulsi. L’amore spirituale ha la priorità sull’attrazione naturale
  • L’adolescenza è l’età critica per questo processo di unificazione della personalità 
  • L’influenza dell’ambiente culturale e dei modelli familiari e sociali.
  • Sessualità e spiritualità. “Esiste una certa tensione tra la legge naturale, che fa sì che ci sentiamo attratti verso l’altro sesso, e la legge spirituale , che ci dice di riservare l’intimità sessuale per una sola persona. Questa tensione costituisce un aspetto fondamentale della lotta dell’uomo per unire lo spirito e il corpo, vale a dire per acquisire il controllo del proprio corpo. È attraverso questo sforzo che l’essere umano progredisce in libertà e responsabilità. È grazie a questo sforzo che sviluppa il suo cuore e si qualifica per l’amore coniugale e di  genitore"                                                                                Laurent Guynot

La sfida più grande del nostro secolo.

  •  Proprio come la morale sessuale preserva l’integrità spirituale della persona e favorisce la sua crescita spirituale, essa preserva anche, a livello collettivo, l’integrità spirituale della società e favorisce la sua prosperità culturale e morale. L’avvenire spirituale di una civiltà dipende dalla sua fedeltà alle leggi spirituali.
  •  Il nuovo mondo parte dalla scoperta del valore divino del rapporto tra uomo e donna.

La legge spirituale del matrimonio.

  • Unità, unicità ed eternità dell’amore: aspirazione insita nella coscienza dell’uomo e della donna.
  • È nell’intimità sessuale che la qualità spirituale dell’amore coniugale si rivela pienamente. La qualità dell’amore sessuale è un riflesso della qualità dell’amore spirituale 
  • Il matrimonio non è il giogo dell’amore, ma lo scrigno dell’amore.
  • La sacralità dell’unione e la necessità di una preparazione adeguata.
  • Unità, unicità ed eternità dell’amore: aspirazione insita nella coscienza dell’uomo e della donna.
  • È nell’intimità sessuale che la qualità spirituale dell’amore coniugale si rivela pienamente. La qualità dell’amore sessuale è un riflesso della qualità dell’amore spirituale 
  • Il matrimonio non è il giogo dell’amore, ma lo scrigno dell’amore.
  • La sacralità dell’unione e la necessità di una preparazione adeguata.
  • Le persone sposate gioiscono di più della loro vita sessuale, non solo perché il partner sessuale è disponibile, meno distratto, più desideroso o più capace sessualmente, ma principalmente perché il matrimonio aggiunge valore e significato all’atto sessuale, in un modo che migliora la soddisfazione emotiva e quindi sessuale.
  • Un livello superiore dell’essere. L’uomo legandosi a una donna, e la donna legandosi a un uomo, in dedizione totale e sfidando lo scorrere del tempo col voler sussistere per sempre nel loro legame, creano qualcosa di nuovo. Qui si gioca la differenza ontologica che sussiste tra il matrimonio, legame chimico totale della libertà, e ogni altra forma di legame che le relazioni amorose degli esseri umani possono mettere in atto. La differenza non è etica, è ontologica, esprime un diverso livello dell’essere.  Vito Mancuso, Teologo

Il Matrimonio è la porta per il Divino. Il luogo dove Dio vive. L’amore coniugale sostiene la pace mondiale.