Quello che tu puoi fare è solo una goccia nell'oceano,
ma è ciò che dà significato alla tua vita
Albert Schweitzer      

Newsletter



Receive HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

We have 128 guests and no members online

Internazionali

Internazionali

L'UPF da il benvenuto al nuovo presidente internazionale

Il Dott. Hyung Jin Moon, il figlio più giovane del Rev. e della sig.ra Sun Myung Moon, è stato nominato presidente internazionale della Federazione Universale per la Pace il 18 novembre 2009. Succede al Rev. Dott. Chung Hwan Kwak, che ha servito un termine quadriennale dall'inaugurazione della Federazione in New York nel 2005 ed suo fratello maggiore il Dott. Hyun Jin Moon che ha servito da co-presidente dal 2007.

Il nuovo presidente dell'UPF, Dr. Hyung Jin Moon e sua moglie Yeon Ah Lee alla cerimonia d'inaugurazione a Seoul

Hanno partecipato all’evento i 12 presidenti regionali dell’ UPF, ed anche vari segretari generali regionali, tra cui Mwalagho Kililo (Africa), Konstantin Krylov (Russia), Amala McLackland (Asia), Carolyn Handschin (Europa). Taj Hamad, Michael Balcomb e Tomiko Duggan hanno rappresentato il personale internazionale dell’ UPF ed il Dott. Thomas Walsh, segretario generale internazionale, è stato il conduttore dell’evento.

 

Dr. Hyung Jin Moon Discorso inaugurale“Prima di tutto, voglio ringraziare calorosamente i miei predecessori, il Rev. Dott. Chung Hwan Kwak ed mio fratello,il Dott. Hyun Jin Moon, per il loro servizio come presidente e co-presidente della Federazione Universale per la Pace”, ha detto Hyung Jin Moon nel suo discorso d‘inaugurazione. “Farò del mio meglio per costruire sopra quel fondamento ed oggi voglio invitarvi ad unirvi con me nello sforzo di continuare a costruire il regno di pace di Dio. È qualcosa noi che tutti dobbiamo lavorare insieme.

Nelle suo discorso, il neo presidente ha messo a fuoco le sfide che affronta l’UPF nei suoi sforzi per realizzare la pace fra le religioni di tutto il mondo e per creare un unica famiglia sotto Dio.
“Ci sono molte organizzazioni che lavorano per la pace” ha detto, “che cosa sono che rende l’UPF differente? Il nostro fondatore pensa che la pace avverrà attraverso un profondo cambiamento spirituale per tutta l’umanità”. Ha continuato a sottolineare che questo cambiamento spirituale, può avvenire solo attraverso l'istituzione della Benedizione per la Pace Mondiale, che porta gli uomini e le donne di tutte le razze, i credi e le religioni insieme nel matrimonio che supera tutte le barriere. Nelle suo discorso, il neo presidente ha messo a fuoco le sfide che affronta l’UPF nei suoi sforzi per realizzare la pace fra le religioni di tutto il mondo e per creare un unica famiglia sotto Dio.
“Ci sono molte organizzazioni che lavorano per la pace” ha detto, “che cosa sono che rende l’UPF differente? Il nostro fondatore pensa che la pace avverrà attraverso un profondo cambiamento spirituale per tutta l’umanità”. Ha continuato a sottolineare che questo cambiamento spirituale, può avvenire solo attraverso l'istituzione della Benedizione per la Pace Mondiale, che porta gli uomini e le donne di tutte le razze, i credi e le religioni insieme nel matrimonio che supera tutte le barriere.

Dr. Thomas Walsh, Segretario GeneraleAccogliendo favorevolmente la richiesta del Dott. Moon per il cambiamento spirituale, il Dott. Thomas Walsh ha detto che questa enfasi sulla condizione umana era simile alle conclusioni del secondo Segretario Generale delle Nazioni Unite, il Dag Hammarskjöld, che ha scritto quaranta anni fa, “Io non vedo speranza per il mondo di pace permanente. Abbiamo provato e miserabilmente abbiamo fallito. A meno che il mondo non abbia una rinascita spirituale, la civiltà è condannata”. “Purtroppo, per molti anni, le Nazioni Unite non hanno trovato posto per Dio o per le risorse spirituali nel sue delibere” ha continuato Walsh “Ma nell'ultima decade ed in particolare dalla richiesta del fondatore dell’UPF nell'agosto 2000 per un consiglio interreligioso di pace nelle NU, c'è stato un riconoscimento crescente della necessità per le risorse religiose di essere applicate nella ricerca per la pace”.

Nelle sue parole di congratulazioni, il Dott. Min Ha Kim, presidente degli ambasciatori di pace in Corea, ha espresso la speranza che il Dott. Moon può condurre l’ UPF per determinare la tanto attes riunificazione della Corea. “Sono stato attivo in questo sforzo di pace dal 1991, sin da quando il Rev. Sun Myung Moon ha incontrato Kim Il Sung nel Nord Corea”, lui ho detto. “Lavoriamo per concludere questo sforzo collaborando con il nostro nuovo presidente.

 

Alcuni dei 300 partecipanti

In conclusione, il Dott. Sun Jo Hwang, presidente dell’ UPF Corea, ha condotto il pubblico nel grido di augurio “Mansei” per il successo dell’UPF.